Chi lo dice che... "Lo yoga è una pratica terapeutica?

Rubrica mensile "Lo Yoga è...: 8 miti da sfatare sullo yoga" - Luoghi comuni e miti da sfatare in merito allo yoga, approfonditi nel blog dell'Albero dello Yoga Ratna - Reposted from October 10 2020

LO YOGA SPAZIO DI CURA

Lo yoga prima di ogni altra cosa crea uno spazio ricavato nella propria quotidianità per PRENDERSI CURA DI SE'. Uno spazio in cui FERMARE IL TEMPO che scorre e tornare al proprio tempo, al proprio ritmo naturale. In cui spostare l'attenzione dal mondo e dagli obiettivi a sé stessi. Lo yoga e' UN RITORNO a chi siamo e a come stiamo. E dal momento che individuiamo ciò che in noi è, a rendercene conto, iniziamo già a prendercene cura. Che sia uno stato emotivo, un dolore, una tensione, un disallineamento, una asimmetria, SENTIRE, MAPPARE NEL CORPO E NELLE EMOZIONI come stiamo è il primo passo della cura. Solo PRENDENDO ATTO e diventando consapevoli di ciò che portiamo dentro di noi, infatti, possiamo man mano capire cosa fare per arrivare poi a decidere come e quando attivarci per cercare rimedio o iniziare a lavorare per cambiare ciò che ha determinato il nostro stato. Ma una volta individuato su cosa lavorare, lo yoga come può concretamente aiutarci?


LO YOGA QUINDI E' UN PLACEBO?

Lo yoga non è una terapia riconosciuta dal punto di vista sanitario, ma sempre più evidenze scientifiche stanno confermando il ruolo non trascurabile che una pratica yoga costante può apportare in termini di benessere psico fisico, salvaguardia della salute e prevenzione. Lo yoga non è ufficialmente considerato una terapia, MA FUNZIONA COME UNA TERAPIA contribuendo a migliorare l'effetto di eventuali terapie classiche in atto e a riportare corpo e mente in uno stato di equilibrio. Ma questo contributo è effettivo o apparente? Nel caso fosse solo apparente, lo yoga farebbe da solo placebo ossia da pratica che darebbe solo l'illusione di essere curativa senza esserlo veramente. Fosse anche solo così, il primo effetto reale indiscutibile che lo yoga dà è quello di SENTIRSI MEGLIO. E questo non può essere considerato un effetto di poco conto, poiché sempre più studi dimostrano come la sola percezione del benessere influisca positivamente sul sistema immunitario, sulla capacità di difesa e AUTORIPARAZIONE del corpo e della mente. SENTIRSI BENE E' GIA' UNA CURA, poiché migliora la qualità della vita e delle relazioni, PREVIENE LA STAGNAZIONE energetica a qualunque livello (fisico, emotivo, ambientale, relazionale), previene quindi L' INCANCRENIRSI e il conseguente AGGRAVARSI DI UNO STATO O DI UNA SITUAZIONE. Ma vediamo più nel dettaglio.


YOGA E PREVENZIONE

Abbiamo visto a più riprese negli articoli del blog dell'Albero dello yoga Ratna, come come lo yoga svolga un 'importante funzione di risveglio del corpo, dal punto di vista circolatorio e di ossigenazione. Ma ad ogni stimolazione fisica corrisponde sempre anche una stimolazione nervosa attraverso il risveglio dei recettori periferici. A questo lavoro di attivazione lo yoga aggiunge un elemento fondamentale: LA CONSAPEVOLEZZA. Attraverso la presenza mentale e la respirazione durante la pratica, si attiva anche il sistema nervoso centrale, il sistema limbico legato alle emozioni e tutti i neuro-trasmettitori legati al benessere. Ogni posizione, ogni movimento e ogni postura nello yoga corrispondono ad uno stato della coscienza e sono in grado quindi di liberare risorse capaci di influire sull'umore, con una sostanziale differenza rispetto allo sport: la durata. Lo yoga attiva risorse in grado di riequilibrare gli stati fisici ed emotivi CON UN EFFETTO DURATURO A MEDIO E LUNGO TERMINE. La durata del beneficio è una delle sostanziali differenze tra lo yoga e le discipline sportive. La durata del beneficio avviene a tutti i livelli: respiratorio, depuratorio, umorale, ormonale. Lo yoga quindi attiva un'AZIONE PREVENTIVA AD AMPIO SPETTRO:

  • riequilibra una corretta dinamica di scambio gassoso nella respirazione prevenendo l'accumulo di tossine espulse invece mediante l'anidride carbonica;

  • previene la formazione dell'acido lattico nei muscoli;

  • aiuta il drenaggio dei liquidi dai tessuti

  • favorisce la depurazione dei linfonodi;

  • sollecita il sistema immunitario;

  • attiva tutti gli organi interni risvegliando la circolazione e aumentando l'afflusso sanguigno verso di essi;

  • compensa gli squilibri nervosi riequilibrando l'assetto umorale attraverso il sollecito dei neuro-trasmettitori.

Tutto questo risveglio rappresenta un'AZIONE PREVENTIVA A TUTTO TONDO:

  • PSICOLOGICA - sull'ansia e depressione, sull'iperattività;

  • FISICA - sulla stagnazione che favorisce l'insorgenza tumorale e l'esaurimento delle risorse corporee per logorio tensivo;

  • EMOTIVA - sulla compensazione delle polarizzazioni e il riequilibrio emotivo;

  • ENERGETICA - sul recupero dalla dispersione energetica, andando a risvegliare le risorse nascoste e l'energia inespressa dell'individuo.

YOGA E METABOLISMO

Il più grande beneficio in termini preventivi che si attiva con lo yoga è dal punto di vista metabolico. Attraverso la pratica è possibile passare dal circolo vizioso metabolico dello stress AL CIRCOLO VIRTUOSO DEL RIEQUILIBRIO. Passare quindi dal metabolismo adrenalinico, che produce cortisolo, ritenzione idrica e abbassamento delle difese immunitarie, al METABOLISMO ACETILCOLINICO che produce rinforzo delle difese, drenaggio dei liquidi, attivazioni delle funzioni digestive e recupero energetico. E' possibile quindi attivare un POTENTE EFFETTO ANTI-STRESS, che previene il logorio delle risorse psicofisiche della persona e RECUPERARE LO STATO DI OMEOSTASI METABOLICA, l'equilibrio di tutte le risorse fisiche corporee.

Lo yoga in sostanza ha una importante azione di RE-SET DI TUTTA LA CHIMICA CORPOREA in recupero agli stati di stress e logorio fisico ed emotivo. Una volta riequilibrato il metabolismo, gli EFFETTI BENEFICI DELLA PRATICA SI SPECIALIZZANO ove la persona ha più bisogno. Avremo così ulteriori importanti effetti benefici della pratica yoga a livello:

  • ORMONALE: equilibrio maschile e femminile, riequilibrio del ciclo mestruale, fertilità, azione lenitiva sugli squilibri della menopausa;

  • RITMO CIRCADIANO: regolazione dei ritmi corporei sul ciclo delle 24 ore, potenziando l'effetto di attivazione dei vari organi nelle varie ore del giorno e della notte;

  • RITMO SONNO VEGLIA: lo yoga aiuta a regolare il ritmo del sonno notturno, ristabilendo un sonno ristoratore e una adeguata fase REM nella quale attivare le risorse cerebrali legate all'apprendimento e alla rielaborazione del vissuto;

  • CIRCOLAZIONE: la pratica riattiva una corretta circolazione corporea anche nelle zone più dimenticate. Non è rara infatti la frase pronunciata da molti praticanti all'inizio di un corso yoga: "Ho scoperto di avere muscoli e tendini che non sapevo neanche di avere". Questa azione di risveglio permette di nutrire efficacemente tutti i tessuti ristabilendo il corretto scambio gassoso in tutte le cellule del corpo

  • ARTICOLAZIONI E OSSATURA: attraverso la mobilità degli arti e la loro sollecitazione in posizioni inusuali, sia in carico che in assenza di carico del peso corporeo, la pratica favorisce la lubrificazione delle articolazioni in prevenzione alla loro calcificazione e all'artrosi fisiologica con l'avanzare dell'età. Inoltre il movimento in carico, contribuisce il corretto metabolismo del calcio in favore delle ossa e in prevenzione dell'osteoporosi;

  • INVECCHIAMENTO: l'ossigenazione dei tessuti e una corretta respirazione previene l'invecchiamento delle cellule di tutto il corpo e abbassa il metabolismo rallentando li logorio delle risorse fisiche.

LO YOGA QUINDI E' UNA PRATICA TERAPEUTICA ?

Provando a tirare le somme, possiamo quindi concludere che lo yoga sia una pratica terapeutica? Possiamo sicuramente affermare di si, almeno da un punto di vista preventivo, il che non è poco perché questo significa ATTIVARE NELLA PERSONA LE RISORSE DI AUTOCURA. Lungi dal voler competere con le terapie tradizionali, possiamo ragionevolmente affermare che lo yoga possa integrarsi perfettamente con esse e potenziarne l'effetto. Ogni pratica yoga se praticata con costanza, è curativa di tutti i disequilibri e porta ad un rafforzamento globale dell'individuo.


Un augurio di buona pratica a tutti !


a cura di Elena De Donato

Filosofia, psicopedagogia, Insegnante e formatrice Yoga

Università degli studi di Milano, Yoga Ratna metodo Gabriella Cella, Yoga Gravidanza e post partum metodo Yoga in fascia®️, Yoga for the Special Child©️, GiocaYoga®️, Somatic Competence®️Yoga Teacher

©2020 di Alberodelloyoga - Creato conWix.com