GiocaYoga®️: alla scoperta delle piccole magie dello yoga per bambini

Giocar non è una medicina, ma ancor di più... è una magia! Una magia dal gran potere, di fare del tempo un tempo insieme" cit. Carlo Riva da “Amorgioco” - Reposted from February 20 2019


Rubrica "Yoga scuola e infanzia" - Proposte e riflessioni sullo yoga per le fasce d'età infanzia e adolescenza, approfonditi nel blog dell'albero dello Yoga Ratna

I nostri bambini ci parlano, anche se noi adulti non siamo sempre in grado di capirli o di ascoltarli. I bambini ci parlano rivolgendosi anche a quel bambino, spesso dimenticato, che è dentro ognuno di noi. Noi ‘grandi’ rispondiamo alle loro domande con il nostro sapere e la nostra consapevolezza da adulti, ma spesso manca qualcosa per comunicare e capirsi davvero. Manca un terreno comune, un mezzo, un tramite che aiuti ad entrare in sintonia reciproca: manca un vero ASCOLTO PROFONDO del bambino. E così il bambino può sentirsi incompreso fino a volte a rinunciare ad esprimersi. Ma esiste una dimensione in grado di superare qualsiasi barriera comunicativa: il GIOCO.

Il gioco è fare, un fare INSIEME; è immaginare, immedesimarsi, sperimentare, avventurarsi, incuriosirsi, entrare in ruoli diversi; il gioco è muoversi, è vivere il proprio CORPO, la propria ENERGIA, il proprio SPAZIO e lo spazio attorno. Giocare è perdere il confine del tempo e vivere nel momento PRESENTE, nel qui e ora. Il gioco è divertimento, gioia, PIACERE; è GRATUITA’; è assenza di giudizio. In questa dimensione ludica, l’espressione di sé e l’incontro con l’altro diventano naturali, spontanei e facili. Ed è in questa cornice che si colloca la proposta dello yoga per bambini del metodo GiocaYoga(R), creato da Lorena Pajalunga fondatrice dell’AIYB Associazione Italiana Yoga Bambini.

YOGA BAMBINI UN CONTESTO PRIVILEGIATO

Lo Yoga per bambini, insieme al metodo GiocaYoga® ideato da Lorena Pajalunga, crea un contesto di relazione nuovo tra insegnante e bambino: un contesto non giudicante, non competitivo, accogliente, poco richiedente, ma altamente motivante. Nella magica dimensione dello yoga, adulto e bambino si incontrano in uno spazio comune di contatto e connessione profonda con le emozioni del momento. Attraverso il gioco, l’espressività, l’ambientazione, stimolazioni sensoriali e corporee che danno benessere, piacere e divertimento nel bambino, si crea una connessione che scioglie resistenze, tensioni e rigidità accumulate, sia fisiche che emotive. Le esperienze di dolore, contrarietà, fatica, ansia, sofferenza, isolamento, incomprensione vengono contrastate da esperienze piacevoli e gratificanti, capaci di aprire spazi di crescita, di espressione di sé e di ascolto.

Il bambino diventa attivo e protagonista della pratica in un setting di esperienze fatto di piccole routine ed evocazioni che aiutano ad allungare i TEMPI DI ATTENZIONE e ad alzare la SOGLIA DI TOLLERANZA alle piccole frustrazioni che accompagnano il rispetto delle regole (aspettare il proprio turno, etc…), diminuire i TEMPI DI LATENZA nell’acquisizione delle nuove competenze, migliorare la COORDINAZIONE MOTORIA e crescere nella sfera relazionale (adulto e altri bambini).


LE PICCOLE MAGIE DELLO YOGA BAMBINI

Il bambino protagonista impara a scoprire sé stesso, aumentando la sua CONSAPEVOLEZZA e accrescendo la sua AUTOSTIMA. La ROUTINE e semplici RITUALITA’ all’interno delle lezioni GiocaYogaÒ aiutano a rendere prevedibile la tipologia di attività che si rinnovano sempre seguendo una distribuzione per tipologie anticipabile dai bambini e permettendo così loro di RASSICURARSI abbassando l'ansia e favorendo l'apertura anche in presenza di bambini con difficoltà. L’ASCOLTO e il RISPETTO dello spazio di ogni bambino, agevola l’espressione dei bimbi più timidi e il contenimento dei più esuberanti. Il MOVIMENTO e la MUSICA smuovono le energie favorendo il dispendio di quelle in eccesso e stimolando l’espressione dei più pigri, attraverso la percezione del proprio corpo in posizioni e forme inconsuete. Lo scambio dei RUOLI consente ad ogni bambino di sperimentare nuovi modi di essere e le scoperte delle proprie capacità nascoste. Il momento di CONDIVISIONE iniziale permette ad ognuno di portare un pezzettino del proprio vissuto, di gioire insieme oppure di stemperare le EMOZIONI più faticose facendo sentire il bambino accolto, ascoltato, capito, coccolato.

E come per magia nascono SORRISI inaspettati, escono PAROLE insperate, si creano SOLIDARIETA’ e amicizie tra bambini, i più agitati si calmano, i più silenziosi sbocciano. Durante il rilassamento nuovi SOGNI vengono a trovare i bambini e un’emozione forte di appartenenza alla vita e di BENESSERE li avvolge.

LO YOGA COME STRUMENTO EDUCATIVO: GLI 8 PASSI E LE 5 FORZE INTERIORI

Lo yoga offre ottimi strumenti educativi nella codificazione degli 8 passi in cui si sviluppano le pratiche: i primi due passi costituiti dalle REGOLE di vita quotidiana (Yama – osservanze: pulizia e ordine, gioia e gratitudine, passione e impegno, crescita continua, accettazione; Nyama – astensioni: non violenza, non mentire, non rubare, contegno di sé e parsimonia, non attaccamento), dalle POSIZIONI yoga (Asana – posizioni mantenute), dalla RESPIRAZIONE (Pranayama), RILASSAMENTO (Pratiahara), CONCENTRAZIONE (Dharana) e il ritrovare SE’ STESSI (Samsara – en-s-tasi).

Attraverso questi come strumenti educativi permanenti della persona, indipendentemente dall’età, è possibile sviluppare le 5 forze interiori o capacità che permettono di accrescere la consapevolezza di sé e di migliorare il rapporto con sé stessi e con il mondo circostante: ENERGIA (Sole – la forza che si risveglia), ELASTICITA’ (Arco zen – piegarsi senza spezzarsi), CONCENTRAZIONE (Terzo occhio – sguardo in un solo punto), STABILITA’ (Sassi in equilibrio – assenza di sforzo) e la FLESSIBILITA’ (Bamboo – capacità di adattarsi).


STRUMENTI DEL METODO GIOCAYOGA(R)

Allo scopo di arrivare più facilmente ai bambini, il metodo GiocaYogaÒ ha declinato gli strumenti educativi dello yoga nella dimensione LUDICA e il linguaggio del GIOCO come il rito d’apertura, il momento di condivisione, il lancio dell’ambientazione, il momento di gioco o di attività (giochi di respiro, a squadre, in cerchio, attività espressive), la sequenza yoga di saluto, la storia raccontata insieme alle posizioni yoga e il rilassamento finale.

MESSAGGI DELLO YOGA RIVOLTI AI BAMBINI

Lo yoga parla ad ogni bambino attraverso le emozioni che la pratica smuove in lui, inviando messaggi profondi capaci di lasciare nel bimbo piccoli mattoncini di certezze. Attraverso i giochi di ruolo, il metodo GiocaYogaÒ permette al bambino di sperimentarsi nelle relazioni più importanti che lo accompagneranno nella vita (ruoli ARCHETIPI: codice paterno, fraterno, materno, femminile, maschile…) superando barriere e pregiudizi culturali e sociali. Nei momenti di pace e benessere il bambino sperimenta la percezione della propria BELLEZZA, come armonia delle proprie forme e perfezione del proprio equilibrio interiore. In questa bellezza, sperimenta l’importanza della propria UNICITA’, vivendo le diversità individuali come ricchezza e accorgendosi del proprio VALORE indipendente dalla propria posizione nelle relazioni con gli altri o dal proprio successo personale. Sperimenta il valore di essere costantemente in CAMMINO sulla strada giusta, più che il raggiungimento della meta stessa, di essere sempre in movimento e in crescita continua. Infine impara a VIVERE IL QUI E ORA, a vivere a pieno nel momento presente, allontanando il pensiero del passato e l’ansia anticipatoria per il futuro.


Allora, tanta gioia e tanta crescita a tutti i bambini !


a cura di Elena De Donato

Filosofia, psicopedagogia, Insegnante e formatrice Yoga

Università degli studi di Milano, Yoga Ratna metodo Gabriella Cella, Yoga Gravidanza e post partum metodo Yoga in fascia®️, Yoga for the Special Child©️, GiocaYoga®️, Somatic Competence®️Yoga Teacher

©2020 di Alberodelloyoga - Creato conWix.com