Yoga e gravidanza nella presentazione podalica: il beneficio delle posizioni invertite

Sempre più spesso, durante le lezioni di yoga in gravidanza, mi viene chiesto di indicare posizioni per aiutare il bambino ancora podalico a voltarsi ed evitare così un parto cesareo... - Reposted from April 14 2020

LO YOGA IN GRAVIDANZA PODALICA VERSO LA PRATICA GIORNALIERA

...una pratica costante dello yoga può infatti favorire il rivolgimento del piccolo nell'addome materno con movimenti mirati, in una pratica che però dovrebbe diventare giornaliera e pertanto essere svolta autonomamente a casa. Mettere le mamme in condizioni di praticare da sole a casa, però, implica fornire una piccola guida che fornisca accorgimenti e indicazioni da seguire al fine di praticare con efficacia, ma soprattutto in sicurezza.

Spero quindi con questo articolo di poter dare utili informazioni da condividere per tutte le mamme che me lo chiedano e in generale per tutte le mamme che ne abbiano bisogno, esperte o nuove dello yoga che siano. Anche per le praticanti più assidue ed esperte, infatti, ci sono considerazioni da tenere ben presente poiché la gravidanza cambia le condizioni del corpo e la pratica deve necessariamente adeguarsi ad esse.

YOGA SOLO NELLA GRAVIDANZA FISIOLOGICA E MONITORATA

Innanzitutto è sempre bene ricordare che lo yoga in gravidanza va sempre praticato con cautela e ascolto del corpo con particolare attenzione a tutti i cambiamenti e i segnali che esso trasmette. Anche una gravidanza fisiologica, infatti può modificarsi nel corso della gestazione e se siamo in grado di accorgercene sin dai primi segni di disturbo è più facile porvi rimedio. Nel caso di gravidanza patologica lo yoga è sconsigliabile, salvo patologie trattate e monitorate durante la gestazione con parere medico favorevole ad una attività fisica sportiva non agonistica, come ad esempio nel caso del diabete.

POSIZIONI YOGA CHE FAVORISCONO IL RIVOLGIMENTO DEL BAMBINO