Yoga sostenibile nella quotidianità a casa

Sembra davvero impossibile in una routine frenetica e in presenza di bambini, potersi ritagliare un momento per sé stessi in casa, ma alcuni semplici principi possono aiutarci a camminare verso una pratica yoga più sostenibile nella quotidianità.

QUANDO VOLERE NON E' POTERE...

Pensando al detto "volere è potere", tutte le difficoltà nel ricavare uno spazio dedicato a sé stessi nella propria routine settimanale, sembrerebbero solamente scuse. Ma in realtà, ogni impedimento oggettivo o soggettivo nella nostra vita ha sempre un perché. Lo yoga ci insegna a NON SOTTOVALUTARE NESSUNA DELLE NOSTRE FATICHE o impedimenti, invitandoci a guardarli senza giudicare: ogni ostacolo e anche la più piccola resistenza ci raccontano qualcosa di noi e hanno un senso rispetto alla nostra storia, al nostro vissuto, alle nostre credenze.


DI COSA CI PARLANO GLI IMPEDIMENTI ESTERNI E LE RESISTENZE

Spesso le difficoltà portano a ritenere che lo yoga non sia adatto a sé e alla propria vita o che non sia il momento giusto per dedicarvisi. Invero dedicarsi a sé è una parte imprescindibile dell'esistenza di un individuo per cui la questione di mancanza di tempo in realtà riguarda sempre UN TEMPO E UNO SPAZIO INTERIORI. Non abbiamo tempo perché non siamo pronti a prenderci cura in maniera più globale di quanto ci suggerisce giorno per giorno l'istinto di sopravvivenza e la nostra mente è abilissima a difenderci tramite la resistenza da ciò che comporta fatica, dolore o insicurezza. Questa funzione della mente è difensiva e conservativa,